Moreno Merlo controbatte alle accuse dell’ex Paola Caruso

2 min read
Moreno Merlo controbatte alle accuse ex Paola Caruso

Nelle scorse ore vi abbiamo raccontato dell’intervista che la showgirl Paola Caruso ha rilasciato a Barbara D’Urso, ospite a Domenica Live.

In lacrime e visibilmente provata, la Caruso ha mosso al suo ex compagno, Moreno Merlo, delle accuse molto dure: lo ha accusato di essere stato con lei solo per soldi e per ottenere visibilità, e di essere stata costretta addirittura a denunciarlo perché lui l’avrebbe ripresa inconsapevolmente durante tutta la loro storia.

Accuse pesantissime, che però da Moreno sono state rispedite al mittente: attraverso una serie di Instagram story, infatti, Merlo ha tacciato la showgirl di essersi inventata una storia e l’ha invitata a chiedere scusa a lui e al pubblico che la segue per le infinite “castronerie” con cui per un quarto d’ora ha intrattenuto i telespettatori.

Interpretazione veramente da Oscar. Ti do due suggerimenti: tutto quello che dici deve essere comprovato, devi portare delle prove, altrimenti siamo alla fantasia, alla ca.**ata. Secondo suggerimento è di chiedere scusa a me e al pubblico che ti segue e che ha sprecato un quarto d’ora per sentire angherie, castronerie, porcherie, in modo tale che io possa tenere la bocca chiusa su quel famoso martedì”, ha esordito. 

Per poi continuare:

Io sono sereno e tranquillo perché sono una persona limpida e non ho nulla da nascondere. Una volta che si spengono i riflettori della tv, la sala trucco e parrucco chiude, esiste una vita reale, quella che tu evidentemente non sei più abituata a vivere. Hai una percezione di te stessa come Veronica Ciccone alias Madonna, Lady Gaga, Melania Trump. Non so cosa pensi tu di rappresentare. Ti sei auto-creata un piedistallo che presto si sgretolerà, quindi accetta il consiglio e chiedi scusa”.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright 2018 © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.