Giugno 23, 2021

Sanificazione ambienti di lavoro: regole e protocolli da rispettare

3 min read
sanificazione

Una volta terminati i lockdown, gran parte delle attività hanno ripreso a lavorare e a tornare in ufficio. Ecco spiegato il motivo per cui aziende e imprese hanno dovuto adeguarsi a tutta una serie di novità in fatto di misure di prevenzione, con l’obiettivo di garantire la massima pulizia e sanificazione degli ambienti possibile.

È fondamentale, in tal senso, scegliere solo ed esclusivamente delle ditte che siano estremamente affidabili: se siete alla ricerca di un’impresa pulizie a Roma, una delle soluzioni più interessanti da approfondire è certamente quella proposta da parte del portale dittapulizieroma.com, che offre la possibilità di sfruttare un gran numero di servizi efficienti ed efficaci.

I riferimenti a livello normativo

Come abbiamo avuto modo di intuire, l’esigenza di mantenere in perfetto stato di pulizia e di sanificazione i vari ambienti della vita aziendale, comporta necessariamente il rispetto di una serie di adempimenti obbligatori che si devono rispettare.

In tal senso, è fondamentale avere una buona conoscenza del quadro normativo di riferimento. Nello specifico, il documento a cui prestare attenzione, in cui sono inserite le linee guida, così come tutti i vari protocolli di sicurezza per limitare il più possibile i rischi di contagio: si tratta del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”.

Gli aspetti obbligatori da rispettare

Ebbene, per tutte le aziende e le imprese è molto importante rispettare alcuni elementi che sono considerati come obbligatori. Ad esempio, il fatto di dover assicurare la pulizia quotidiana e la sanificazione in maniera regolare e continuativa dei vari locali, così come di tutti quegli ambienti e le postazioni di lavoro.

Nel caso in cui dovesse essere scovato un positivo al Coronavirus all’interno dei locali dell’azienda, il primo passo, anche piuttosto immediato, è quello di provvedere alla corretta pulizia e sanificazione dei locali, prestando la massima attenzione pure alla loro ventilazione adeguata.

Negli orari di lavoro normali, invece, è fondamentale curare la pulizia e la sanificazione quotidiane, alla fine del turno, di tutti quegli oggetti legati all’attività impiegatizia, come i display touch screen, le tastiere, i mouse, usando dei detergenti adatti. Periodicamente, inoltre, l’azienda ha la possibilità di prevedere anche degli interventi di pulizia e sanificazione decisamente più approfonditi e completi, sfruttando appositi macchinari adatti a tale scopo.

Le procedure di pulizia e sanificazione

All’interno del Protocollo, quindi, viene messo in evidenza come imprese e aziende abbiano la possibilità di organizzare nella più completa autonomia tutte le varie operazioni che sono legate alla pulizia, così come alla sanificazione dei vari luoghi di lavoro, magari andando a sfruttare anche degli incentivi oppure degli sgravi economici che sono previsti.

Di conseguenza, sarà importante che venga redatto un apposito piano legato alla sanificazione e alla pulizia, in cui siano previste tutte le varie procedure che dovranno essere esperite e che, al tempo stesso, venga data adeguata importanza alla formazione del personale che si occupa di svolgere tutte queste procedure.

C’è notevole differenza tra un’operazione di pulizia e di sanificazione. Nel primo caso, infatti, si tratta semplicemente di provvedere all’eliminazione di sporco e polvere da ogni tipo di superficie e ambiente. Con la procedura di sanificazione, invece, gli obiettivi sono differenti, visto che si provvedere anche alla detersione, disinfezione e areazione dell’ambiente.

La sanificazione è una di quelle operazioni che comportano necessariamente l’uso di prodotti particolari, così come di macchinari specifici, soprattutto potenti ed efficaci in questi tempi di Covid. Se da un lato è vero che sono anche le stesse imprese che possono gestire direttamente tale operazione, è altrettanto vero che una procedura corretta, visti anche i rischi maggiori che comporta un’attività non svolta in maniera perfetta, può essere portata a termine solo da ditte specializzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.