La pastiera è un dolce tipico della Campania, o meglio di Napoli. La ricetta originale ha subito variazioni nel tempo. Questo dolce è presente su tutte le tavole partenopee nel periodo di Pasqua.

Ingredienti tipici il grano cotto e per la fragranza, l’acqua di fiori d’arancio e la cannella. Altri ingredienti necessari per una buona riuscita della pastiera è la ricotta di pecora mischiata a quella vaccina.

 

pastiera napoletana ricetta

Pastiera ricetta napoletana:

per la preparazione della pasta frolla, utilizziamo questi ingredienti, burro che deve essere tenuto in frigo, farina, zucchero, 3 tuorli d’uovo. Se vogliamo preparare una tortiera dal diametro di 24 cm, dobbiamo prevedere circa 300 gr di farina 00, 135 grammi di zucchero, burro 155 grammi.

Per il ripieno della pastiera, gli ingredienti sono: 200 grammi di ricotta di pecora, 200 grammi di ricotta di vacca, 350 grammi di zucchero, 2 tuorli, 2 uova, cedro candito 50 grammi.

Il grano precotto va aggiunto in quantità pari a 350 grammi, latte intero 250 grammi, un pizzico di cannella, la scorza di un limone, arancia candita 50 grammi, vaniglia, un baccello.

Accorgimenti per la preparazione della pastiera napoletana:

colare la ricotta la sera prima, se decidiamo di preparare la pastiera per imbandire la tavola per il pranzo di Pasqua. Prepariamo poi la frolla.

La pastiera napoletana può anche essere congelata e scaldata prima di servirla. Il tempo impiegato per la preparazione è di circa due ore mentre quello in cui la torta deve riposare è di 12 ore.

Per i più golosi all’interno si possono aggiungere alcune gocce di cioccolato che verranno mescolate col grano precotto. Mescolare la ricotta con lo zucchero senza far formare i grumi.

Aggiungiamo anche le uova, il tuorlo, un po’ di sale, e la scorza grattugiata di limone. Il grano freddo va mescolato per ottenere una crema. Sistemiamo il tutto in frigorifero per far riposare. Intanto prepariamo la pasta frolla con burro, zucchero, le uova con la scorza di arancia e per ultimo la farina. Impastiamo il tutto per ottenere il panetto compatto e chiudiamola nella pellicola.

Cottura a 180°C per un’ora e 20 minuti circa. La pastiera va servita a temperatura ambiente dopo che ha riposato per 12 ore.

Per il grano, la tradizione vede il grano intero, ma nel tempo si è diffusa sempre di più l’abitudine di passarlo col passino per rendere più morbido l’impasto. Qualcuno preferisce lasciare una metà della quantità del grano cotto.

Inoltre qualcuno aggiunge nell’impasto della pasta frolla, l’ammoniaca.

Pastiera ricetta semplice:

la pastiera non è un dolce complicato da preparare, occorre dosare bene gli ingredienti e non eccedere nella quantità di zucchero.

La pastiera va preparata il giorno prima del pranzo di Pasqua e può essere consumata fino a tre giorni dopo, a meno che non venga congelata.

Questa ricetta è tipica della tradizione napoletana, ma si è anche diffusa l’abitudine di prepararla anche a Natale.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *