WhatsApp ha deciso di monetizzare con gli annunci
Trending Web

WhatsApp ha deciso di monetizzare con gli annunci

Il grande aggiornamento di WhatsApp è stato confermato

WhatsApp è stato fondamentalmente ridisegnato lo scorso anno per introdurre immagini, video e GIF oltre a post testuali, come per Instagram Stories, che a sua volta si era “ispirato” dalla funzione identica di Snapchat Stories.

Il vicepresidente di WhatsApp , Chris Daniels, ha confermato mercoledì che lo stato di WhatsApp pubblicherà effettivamente gli annunci per gli utenti di tutto il mondo. La conferma diciamo non si discosta, anzi, riguardo alle molte voci di speculazioni sui piani della società di proprietà di Facebook, di monetizzare l’app di messaggistica più popolare al mondo. Daniels è in India per la sua visita inaugurale, che fa parte del piano di azione della compagnia per educare gli indiani a frenare la diffusione di notizie false e  la disinformazione.

Pubblicheremo annunci in Status“, ha detto Daniels a IANS in un briefing sui media a Nuova Delhi. “Questa sarà la modalità di monetizzazione principale per l’azienda e un’opportunità per le aziende di raggiungere le persone tramite WhatsApp“, ha aggiunto. Daniels, tuttavia, non ha fornito alcuna tempistica specifica per quando gli annunci pubblicitari arriveranno finalmente su WhatsApp.

Instagram ad esempio utilizza le pubblicità nelle “storie” quando un utente riproduce molte storie in modo consecutivo e verosimilmente WhatsApp seguirà lo stesso modello per gli annunci pubblicitari.

La prima istanza dei piani della compagnia di indirizzare gli sforzi verso la monetizzazione di WhatsApp è emersa quando i funzionari di WhatsApp hanno riferito al Wall Street Journal degli annunci pubblicitari. Il rapporto di WSJ ha detto che le pubblicità arriveranno su WhatsApp nella funzione Status, proprio come l’altra app di Facebook che Instagram gestisce con le pubblicità.

Daniels ha parlato dei piani di monetizzazione della compagnia dopo che le persone chiave che hanno lasciato Facebook di recente hanno iniziato a giustificare la loro uscita su un terreno comune. Brian Acton, uno dei co-fondatori di WhatsApp, ha dichiarato a Forbes che Mark Zuckerberg ha sempre voluto guadagnare dall’app, il che a sua volta avrebbe minato la crittografia end-to-end di WhatsApp. “La pubblicità mirata è ciò che mi rende infelice“, ha detto Acton nell’intervista.

La grande domanda che incombe su questa decisione è che gli annunci quale tipologia di compromissione metteranno nella sicurezza della crittografia end-to-end per i messaggi di WhatsApp, rendendo quasi impossibile per WhatsApp e qualsiasi terza parte registrare le chat private tra i contatti. Tuttavia, non è chiaro fin d’ora se gli annunci nello Status interagiranno con il contenuto della chat.

Giornalista, Consulente tecnico ambientale, Blogger, Webmaster…poeta per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *