Dicembre 2, 2022

Alimentazione, cosa mangiare per dormire bene

3 min read
Cosa mangiare per dormire bene

Mangiare bene influisce su ogni aspetto della nostra vita. Se mangiamo bene siamo più attivi, più sereni e migliora persino il nostro umore. Ma l’alimentazione ha anche effetti sul nostro modo di dormire.

Si parla del significato dei sogni da prima dei Greci, per cui fa un certo effetto pensare che perfino l’alimentazione possa influire sulla qualità del sonno e sulla formazione dei peggiori incubi. Eppure è così, i nostri pasti potrebbero influire in maniera decisiva sull’oniromanzia. Senza scomodare le arti divinatorie, dormire bene è fondamentale per la tua salute generale. Infatti, può ridurre il rischio di sviluppare alcune malattie croniche, mantenere il cervello sano e rafforzare il sistema immunitario.

In genere si consiglia di dormire tra le 7 e le 9 ore ininterrotte ogni notte, anche se molte persone faticano a mantenere un sonno regolare per questo numero di ore.

Esistono molte strategie che puoi utilizzare per favorire un buon sonno, incluso apportare modifiche alla tua dieta, poiché alcuni cibi e bevande hanno proprietà che favoriscono il sonno.

Vediamo quindi quali sono gli alimenti migliori per migliorare la qualità del sonno.

Alimenti che aiutano a dormire bene

Le mandorle sono un tipo di noce dell’albero con molti benefici per la salute. Sono un’ottima fonte di nutrienti, poiché 28 grammi di noci tostate secche contengono il 18% del fabbisogno giornaliero di un adulto di fosforo e il 23% di riboflavina.

Il consumo regolare di mandorle è stato associato a minori rischi di alcune malattie croniche, come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache. Ciò è attribuito ai loro grassi monoinsaturi sani, fibre e antiossidanti.

Non stupisce sapere, dati i molteplici benefici che apportano alla salute, che anche le mandorle possono aiutare a migliorare la qualità del sonno. Questo perché le mandorle, insieme a molti altri tipi di noci, sono una fonte dell’ormone melatonina. La melatonina regola il tuo orologio biologico e segnala al tuo corpo di prepararsi al sonno. Le mandorle sono anche un’ottima fonte di magnesio, fornendo il 19% del fabbisogno giornaliero. Consumare quantità adeguate di magnesio può aiutare a migliorare la qualità del sonno, soprattutto per chi soffre di insonnia.

Anche il tacchino è un cibo ideale per chi cerca un sonno migliore. Il tacchino è gustoso e nutriente.

È ricco di proteine, importanti per mantenere i muscoli forti e regolare l’appetito. Inoltre, il tacchino è una modesta fonte di poche vitamine e minerali, come la riboflavina e il fosforo, oltre ad essere un’ottima fonte di selenio.

Il tacchino ha alcune proprietà che spiegano perché alcune persone si stancano dopo averlo mangiato o pensano che incoraggi la sonnolenza. In particolare, contiene l’aminoacido triptofano, che aumenta la produzione di melatonina.

La proteina del tacchino può anche contribuire alla sua capacità di favorire la stanchezza. Ci sono prove che il consumo di quantità moderate di proteine ​​prima di coricarsi è associato a una migliore qualità del sonno, incluso un minor risveglio durante la notte.

Bevande che aiutano a dormire

Oltre agli alimenti, anche alcune bevande riescono a migliorare la qualità del sonno. Ad esempio, la camomilla è una tisana popolare che può offrire una varietà di benefici per la salute, e anche per il sonno

Ci sono alcune prove che bere la camomilla può rafforzare il sistema immunitario, ridurre l’ansia e la depressione e migliorare la salute della pelle. Inoltre, la camomilla ha alcune proprietà uniche che possono migliorare la qualità del sonno. In particolare, la camomilla contiene apigenina. Questo antiossidante si lega ad alcuni recettori nel cervello che possono favorire la sonnolenza e ridurre l’insonnia.

Vale sicuramente la pena provare bere camomilla prima di andare a letto se vuoi migliorare la qualità del tuo sonno.

Il tè alla passiflora è un’altra tisana che è stata tradizionalmente usata per curare una serie di disturbi di salute, ed è anche ottimo per ridurre l’ansia e favorire la sonnolenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.