Alimenti biologici arriva la risposta impossibile riducano il rischio cancro
Alimentazione Notizie

Alimenti biologici arriva la risposta: impossibile riducano il rischio cancro

Giorni fa abbiamo parlato di un nuovo studio scientifico che legava il minor rischio cancro al consumo di alimenti biologici, la riposta però è arrivata da un articolo dell’American Council on Science and Health (acsh.org).

Un nuovo studio su JAMA Internal Medicine afferma che mangiare cibo biologico potrebbe ridurre il rischio di sviluppare un cancro.

Rivediamo ciò che sappiamo già del cibo biologico. Non è più nutriente di cibo lavorato in modo convenzionale. Non ha un sapore diverso. Non è migliore per l’ambiente. Perché le persone non possono dire la differenza, gli agricoltori intenti a commettere frodi possono spacciare il cibo convenzionale come cibo biologico .

Le uniche differenze sostanziali sono il cartellino del prezzo e il fatto che l’agricoltura biologica vieta arbitrariamente alcuni tipi di pesticidi mentre ne consente altri. Ciò significa che l’unico meccanismo biologico plausibile in base al quale il cibo convenzionale potrebbe causare più cancro rispetto agli alimenti biologici è se il primo utilizza più pesticidi cancerogeni rispetto al secondo. È vero?

No. Ecco una lista dei pesticidi più comuni ( PDF ). Di gran lunga, il pesticida più popolare usato ad esempio negli Stati Uniti è il glifosato, ma quest’ultimo non provocherebbe il cancro. Il secondo pesticida più comune è l’atrazina, anch’esso Non provoca il cancro. 2,4-D è un altro pesticida comune e ancora una volta anche questo non provocherebbe il cancro. Il punto è che anche se lo facessero, questi pesticidi sono utilizzati a livelli così bassi che non rappresentano un rischio per i consumatori. L’unico rischio,reale o teorico, è per le persone che sono potenzialmente esposte a grandi dosi, come gli agricoltori o coloro che li applicano sul campo.

Allo stesso modo, i pesticidi organici sono sicuri se usati a concentrazioni approvate. Ecco un elenco di sostanze approvate e proibite per la produzione biologica. L’etanolo è permesso, questo invece sarebbe assolutamente cancerogeno. Il solfato di rame è un popolare pesticida organico e può causare nausea e vomito.

Il punto è che evitare cibo coltivato in modo convenzionale non significa che eviterai di usare sostanze chimiche pericolose. Le sostanze chimiche pericolose sono ovunque, quindi è la dose che conta, inoltre a tal proposito, il 99,99% dei pesticidi che mangiamo è prodotto dalle piante stesse.

Gli Alimenti biologici non riducono il rischio di cancro

Le ragioni di cui sopra sono il motivo per cui il recente studio su JAMA Internal Medicine, secondo l’American Council on Science and Health non può essere preso in considerazione. In parole povere, è biologicamente impossibile per il cibo organico abbassare il rischio di cancro di una persona. Non esiste un meccanismo ragionevole che possa avallare tale teoria.

Critiche da parte di acsh.org arrivano anche riguardo agli studi mostrati: Dei partecipanti allo studio, il 78% erano donne, quindi i dati sono distorti già per genere. I dati sono stati anche raccolti usando questionari, che è un modo assolutamente inaffidabile per fare ricerca. La capacità degli autori di controllare adeguatamente tutti i fattori confondenti non era convincente. E gli autori non hanno neppure tentato di raccogliere dati sull’esposizione ai pesticidi.

Tuttavia, puramente per motivi di discussione, viene ipotizzato che sia stato fatto un lavoro perfetto. Cosa in realtà è stato trovato? Hanno scoperto che le persone che mangiavano cibi biologici avevano una riduzione del rischio assoluto dello 0,6%.

Per metterlo in prospettiva, l’incidenza del cancro negli Stati Uniti è 439.2 per 100.000 uomini e donne. Se tutti passassero al cibo biologico, il tasso di cancro sarebbe crollato a 436,7 su 100.000. In altre parole, l’implausibilità biologica della ricerca di tale studio pubblicato, è superata solo dalla sua inutilità clinica. Nessun medico competente farebbe una raccomandazione a un paziente in base a tale minuscola dimensione dell’effetto.

Lo studio pubblicato non ha una ricerca attendibile

Lo studio viene sostenuto da alcuni autori che in passato hanno lavorato a documenti che affermavano che l’agricoltura biologica promuove diete sostenibili, il che è completamente falso. L’agricoltura biologica non potrebbe nutrire il mondo perché è per il 20% meno efficiente dell’agricoltura convenzionale. Quindi, organico è, per definizione, insostenibile.

fonte@acsh.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *