Dieta mangiare troppo gli avanzi fa ingrassare
Alimentazione

Dieta: mangiare troppo gli avanzi fa ingrassare

Dieta: non mangiate troppo gli avanzi, fanno ingrassare

Ci sono cose che sappiamo e cose che non sappiamo rispetto all’alimentazione; ma un fatto è certo: il mangiare è uno degli aspetti principali della vita. Esso dà innegabili soddisfazioni. Il gusto del mangiar bene è inimitabile e l’arte della cucina è particolarmente importante nel nostro Paese.

Non a caso ce la invidiano in tutto il mondo. Alla fin fine, probabilmente la nostra cucina è una delle migliori del globo, non solo perché la fantasia e la tecnica italiana nel settore sono pressoché inimitabili, ma perché la qualità del cibo e dei prodotti italiani è riconosciuta a livello globale. Non a caso, la celeberrima dieta mediterranea trova il suo modo di esprimersi più compiuto proprio in Italia.

Fra verdure, frutta di stagione, pesce, pane e pasta, i nostri prodotti fanno invidia a qualsiasi altro nel mondo. Il che però non vuol dire che gli Italiani se la cavino con un dieci e lode nel campo della salute legata all’alimentazione. Prova ne sia che i bambini italiani sono fra i più obesi in Europa. Significa che non solo tendiamo a sottovalutare l’aspetto alimentazione per i nostri figli, ma spesso cediamo alle lusinghe di cibi e di sistemi di alimentazione del tutto alieni dalla nostra cultura. In termini negativi, naturalmente.

Come ad esempio l’alimentazione cosiddetta “fast food“, con patatine fritte, carne rossa in abbondanza, salse terribili a non finire e quant’altro di spiacevole per il nostro fegato e in generale per tutto l’apparato digerente. Se poi a questo aggiungiamo che abbiamo difficoltà a far penetrare il concetto di attività fisica nelle persone quale momento fondante e qualificante dell’intera vita di un essere umano, ci rendiamo conto che di pecche ne abbiamo tante e pure di una certa entità.

In ogni caso, prima di intraprendere una qualsiasi dieta, è bene che teniamo a mente un paio di cose, tanto semplici quanto importanti. La prima è che dobbiamo avere contezza di quanto mangiamo e di come mangiamo. Il primo punto da tenere presente è che magari, mangiando un po’ di meno, riusciamo a risolvere la questione del peso eccessivo. Nondimeno la qualità è importante, e ci torneremo sopra dopo. Cibi semplici, salutari, non troppo elaborati, cercando il più possibile di evitare i grassi.

L’altro aspetto è appunto quello del movimento, dell’attività sportiva. Riguardo alle nostre possibilità e alla nostra età, bisogna sempre fare movimento. Ciò fa benissimo alla salute e allo spirito. In fondo, l’attività fisica è la cura delle cure. E previene in molti casi le malattie. Ma, dicevamo prima, l’importante è anche la qualità del cibo; e a tal proposito veniamo a conoscenza di cose che magari non sospettavamo. Ad esempio, gli avanzi di cibo sono nemici della dieta. Ci fanno ingrassare con molta più facilità di quanto pensiamo.

Ce lo dice uno studio operato dalla prestigiosa Università del Michigan, in base al quale il riciclo del cibo avanzato dai precedenti pasti sarebbe poco salutare. Il problema che si pone è di natura tutta psicologica: nel momento in cui mangiamo gli avanzi, ci sembra che essi siano quantitativamente minori di quel che sono veramente. Insomma, che in qualche misura ci teniamo leggeri, come si suol dire.

Uno degli autori dello studio, la professoressa Aradna Krishna, in proposito ci avverte: Sappiamo che le porzioni maggiori fanno crescere il consumo, ma esse causano anche più avanzi da mangiare in seguito. Gli avanzi, seppur abbondanti, danno comunque la sensazione di un minor cibo ingerito rispetto al solito. E per questo le persone si sentono meglio, e sentendosi meglio tendono a non seguire quegli accorgimenti sul controllo del peso.

Il consiglio quindi è quello di fare una lista della spesa la più precisa possibile, senza indulgere a eccessi che poi ci obbligano a riciclare i cibi non consumati subito.

Giornalista, Consulente tecnico ambientale, Blogger, Webmaster…poeta per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *