ipertensione come cambiare la tua dieta per abbassare il colesterolo
Consigli e guide Notizie

ipertensione: come cambiare la tua dieta per abbassare il colesterolo

Ipertensione: come cambiare la tua dieta per ridurre i livelli di colesterolo e abbassare la pressione

L’alta pressione sanguigna e il colesterolo alto lavorano insieme per aumentare il rischio di malattie cardiache. Le abitudini alimentari hanno un’enorme influenza su queste, proviamo a vedere quali modifiche applicare alla nostra dieta quotidiana.

L’ipertensione mette a dura prova il cuore, il cervello e i vasi sanguigni, aumentando il rischio di malattie cardiache, infarti e ictus.

Avere alti livelli di colesterolo nel sangue può anche portare alle stesse complicazioni.

Lo stile di vita e le abitudini alimentari hanno un grande impatto sulla pressione sanguigna, i livelli di colesterolo e il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, quindi è fondamentale apportare cambiamenti per una dieta equilibrata.

Rob Hobson, responsabile della nutrizione di Healthspan, suggerisce sei principali modifiche di dieta per aiutare a ridurre i livelli di colesterolo e la pressione alta.

Cereali e avena a colazione

Le fibre sono una parte importante della dieta e di cui poche ne mangiano abbastanza. L’assunzione media di fibre ad esempio nel Regno Unito è di soli due terzi dei 30g al giorno raccomandati (che solo il 9% degli uomini e il 4% delle donne raggiunge).

Rob Hobson dice:”La fibra solubile è particolarmente utile in quanto si dissolve nell’intestino per formare una pasta spessa che si lega a colesterolo e sostanze simili che ne impediscono l’assorbimento.

Gli studi suggeriscono che mangiando 3g di beta glucano di avena al giorno (da due a quattro porzioni di alimenti a base di avena) può aiutare a ridurre il colesterolo LDL dal cinque al 10 per cento in 4 settimane.

Scambia i tuoi soliti cereali per un prodotto a base di avena. L’avena può essere utilizzata per preparare il porridge o l’avena bagnata e il granola è un’opzione gustosa per lo yogurt. Puoi anche aggiungere l’avena per la colazione.

Latte naturale sostituito dal latte di soia

Gli alimenti come il tofu, i fagioli di edamame e il latte di soia contengono proteine ​​di soia, che sono spesso considerate come un aiuto per abbassare il colesterolo ed è una parte fondamentale della dieta.

Rob aggiunge: “Si ritiene che consumare fino a 25 g di proteine ​​di soia al giorno possa aiutare a ridurre il colesterolo LDL fino al 6%.

Prova a cambiare latte di mucca per un’alternativa alla soia per aumentare l’assunzione di proteine ​​di soia. Questa alternativa può essere utilizzata allo stesso modo del latte e cercare un prodotto fortificato con il calcio“.

Barrette di cioccolato, frutta secca e barrette di noci

Il cioccolato è ricco di grassi saturi, che possono aumentare i livelli di colesterolo LDL se mangiato in eccesso.

Rob ha spiegato: “Le barrette di frutta secca e noci contengono meno grassi saturi e più monoinsaturi che si trovano nelle noci. I grassi monoinsaturi aiutano a ridurre il colesterolo LDL e aumenta il colesterolo HDL. Vari studi hanno dimostrato come i noccioli delle mandorle, arachidi e noci nella dieta (50 g al giorno) possano ridurre leggermente il colesterolo LDL fino al 5%.

La frutta secca ha anche proprietà salutari del cuore come l’uva sultanina e l’uvetta contengono il resveratrolo, che è un antiossidante polifenolico che si pensa sia associato alla buona salute del cuore. Il loro contenuto in fibra solubile aiuta anche a ridurre il colesterolo legandosi nell’intestino.

Crema di yogurt magro

La crema è un altro alimento ad alto contenuto di grassi saturi, che può aumentare i livelli di colesterolo LDL, secondo Rob.

Il responsabile Rob conferma: “Il grasso saturo non è del tutto cattivo e aiuta anche a ridurre i trigliceridi e aumentare i livelli di colesterolo HDL quando si mangia con moderazione. Il ruolo del grasso saturo nelle malattie cardiache è un argomento che è spesso in discussione, ma limitare il consumo di grassi saturi aiuterà a mantenere un peso corporeo sano.

Puoi aromatizzare lo yogurt con spezie come la cannella, la vaniglia o il succo di limone, che è un ottimo ingrediente per frutta e budini a base di frutta.

Burro a bassa percentuale di grassi arricchito con steroli vegetali

Gli steroli vegetali sono estratti dalle gengive delle piante e hanno dimostrato di aiutare a ridurre il colesterolo LDL inibendolo dall’assorbimento nel corpo.

Rob ha consigliato: “Questi composti sono ora aggiunti a molti alimenti tra cui latte, succo d’arancia e yogurt e la ricerca ha dimostrato che consumare 2 g di steroli vegetali al giorno può abbassare il colesterolo LDL di circa il 10%. Prova a scambiare il burro con una massa grassa più bassa fortificata con gli steroli vegetali. Gli steroli vegetali sono anche disponibili come integratore come gli steroli vegetali Healthspan.

Carni rosse sostituite da pesci grassi

I pesci grassi come il salmone, lo sgombro e la trota sono ricchi di acidi grassi omega 3.

Rob ha detto: “Questi grassi possono aiutare ad aumentare il colesterolo HDL e ridurre il colesterolo LDL e ridurre i trigliceridi nel sangue. Scambiare la carne rossa per i pesci grassi significa non solo spigolare omega 3 ma ridurre il grasso saturo.

Il colesterolo alto è un fattore di rischio per le malattie cardiache ma cambiando il modo in cui si mangia e adottando abitudini di vita sane è possibile invertire il rischio e migliorare i propri livelli“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *