Il countdown è ormai iniziato: il mondiale di Russia 2018, il ventunesimo della storia, inizierà tra tre mesi in quel di Mosca e durerà per un mese, diventando il principale evento di interesse nei mesi di giugno e luglio. Il calcio è cultura ed è sempre in movimento, indi per cui non c’è da stupirsi se il mondo si fermerà per l’occasione, dato che per la prima volta questa competizione si disputerà in Russia, una nazione che punta all’espansione culturale e al miglioramento continuo delle sue infrastrutture. Oltre ai nuovi scintillanti stadi che ospiteranno le partite in programma, durante lo svolgimento dell’intero torneo il paese verrà rischiarato dalla luce delle tante star calcistiche, sia in campo che fuori. Vediamo di seguito le principali.

Con il Brasile come favorito alla vittoria finale secondo le quote degli esperti in scommesse sportive più accreditati, Neymar Jr è sicuramente il principale obiettivo dei riflettori. Il 26enne paulista, che l’estate scorsa è passato dal Barcellona al Paris Saint Germain per la cifra record di 222 milioni di euro, è attualmente fermo per un infortunio al piede destro, ma recupererà senza dubbio per essere al top in Russia. Su di lui ricadono le speranze di tutto un paese che aspetta il mondiale con ansia dopo la terribile debacle sofferta in casa contro la Germania nell’edizione passata svoltasi proprio in Brasile. Con un’ottima squadra a disposizione, il tecnico Tité ha tutte le carte per vincere. Senza la gloria della Champions, l’ex Barcellona vorrà dare il massimo per vincere il mondiale e poter quindi puntare al pallone d’oro, un titolo che ha nel mirino da tempo.

Anche la Germania campione in carica figura tra le principali candidate al titolo e, sebbene la sua sia una forza di squadra, sarà il genio del trequartista Mesut Ozil a trascinarla, aspettando il recupero definitivo del grande portiere Manuel Neuer, attualmente bloccato per un problema alla schiena. L’Argentina vice campione in carica punterà invece, come da copione, sull’elettricità di Lionel Messi, che a trent’anni sta vivendo al Barça una stagione prolifica sia dal punto di visto realizzativo che anche di assist e di pianificazione del gioco, a conferma della sua abilità nelle geometrie e della sua efficacia in cabina di regia.

A 100 giorni dal Mondiale in Russia: le questioni in sospeso

“A 100 giorni dal Mondiale in Russia: le questioni in sospeso” by Nazionale Calcio (CC BY 2.0)

Cristiano Ronaldo è campione d’Europa in carica con il suo Portogallo e, nonostante la sua squadra non sia delle più potenti, proverà a lasciare un ricordo indelebile di quello che potrebbe essere il suo ultimo mondiale. Un altro numero 7, ossia Antoine Griezmann, sarà invece responsabile di portare alto l’onore della Francia nella competizione russa. Il livello raggiunto dall’attaccante dell’Atletico Madrid è ormai da assoluta stella mondiale e oltralpe in molti hanno riposto tutta la speranza su di lui.

Per quanto riguarda la Spagna e la sua meravigliosa interpretazione del calcio, non c’è una figura che spicchi in particolare all’interno dell’organico. Non c’è dubbio però che Andrés Iniesta, forse il più grande artista iberico di sempre, vorrà dir la sua in quello che sarà il suo ultimo mondiale.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *