Novembre 29, 2020

L’Agenzia UE approva il primo farmaco anti Covid 19

1 min read
Agenzia UE approva il primo farmaco anti Covid 19

Gli esperti ce lo ripetono fin dall’inizio: non potremo tornare alla “normalità”, alla nostra vita pre-pandemia fino a quando non verrà brevettato un vaccino che ci consenta di non temere più nuove ondate di Covid 19.

Fino ad allora dovremo continuare ad attuare tutte le misure necessarie, ma per chi si ammala e presenta condizioni gravi ora c’è una concreta speranza in più.

L’Agenzia del farmaco europea (Ema) ha infatti dato il via libera al primo medicinale mirato contro infezione da Sars-CoV-2 in Europa: è il remdesivir (Veklury il nome commerciale), già approvato con le stesse modalità negli Stati Uniti e per il quale il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Ema ha adottato parere positivo. 

Il farmaco però potrà essere autorizzato solamente, al momento, per il trattamento di pazienti con più di 12 anni in stadio avanzato di Covid-19 con polmonite, che richiedono ossigeno supplementare.

Secondo quanto riportato sul sito dell’Ema, dall’osservazione dei dati è emerso che i pazienti trattati col remdesivir sono migliorati dopo circa 11 giorni; in confronto, i pazienti trattati con un placebo si sono ripresi in 15 giorni.

Questo effetto non è stato osservato nei pazienti con malattia da lieve a moderata: il tempo per il recupero è stato di 5 giorni sia per il gruppo remdesivir che per il gruppo placebo.

Per i pazienti con malattia grave, che costituivano circa il 90% della popolazione dello studio, il tempo necessario per il recupero era di 12 giorni nel gruppo remdesivir e 18 giorni nel gruppo placebo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.