Gio. Ago 13th, 2020

Mattarella invoca una ripresa graduale

2 min read
Mattarella invoca una ripresa graduale

Proprio oggi, 1 Maggio, festa dei lavoratori, è più forte il grido di tutti coloro che un lavoro l’hanno perso o rischiano di perderlo alla fine di questo lockdown, quando molte aziende ed imprese non riusciranno a riaprire i battenti.

Proprio per scongiurare questa ipotesi, in tanti spingono per riaprire tutto, ma il Premier Giuseppe Conte è stato chiaro: bisogna procedere con gradualità, per non vanificare i sacrifici fatti finora.

Ed anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è stato chiaro sul punto: la riapertura finalmente sembra possibile, ma adesso inizia l’ora della prudenza, perché non vanno vanificati gli sforzi fatti e soprattutto non va dimenticata “l’angoscia delle settimane precedenti”. 

La recessione senza precedenti nella quale siamo piombati è anche l’occasione, secondo il Capo dello Stato, per riformare alcuni nodi storici: precarietà, lavoro nero, disoccupazione al Sud. “Non ci può essere Repubblica senza lavoro”, ricorda Mattarella, citando il primo articolo della Costituzione, nel suo discorso in occasione della Festa del Lavoro.

“Appare finalmente possibile un graduale superamento delle restrizioni. Ora guardiamo alla ripresa: ad essa vanno indirizzati, in modo concorde, gli sforzi di tutti, senza distrazioni o negligenze. Va consolidato un equo, efficace, tempestivo, sostegno alle famiglie e alle attività produttive, a quanti sono rimasti disoccupati e senza reddito, in modo da conservare intatte tutte le risorse del nostro capitale sociale”, scrive.

E aggiunge: «Non vanno resi vani i sacrifici fatti sin qui se vogliamo assieme riconquistare, senza essere costretti a passi indietro, condizioni di crescente serenità. Non va dimenticata l’angoscia delle settimane precedenti, sotto la violenta e veloce aggressione del virus, né che abbiamo superato i 200mila contagi e che ogni giorno dobbiamo piangere alcune centinaia di vittime. Questo richiede un responsabile clima di leale collaborazione tra le istituzioni e nelle istituzioni. So che possiamo fare affidamento sul senso di responsabilità dei nostri concittadini – manifestato in questo periodo in misura ammirevole dalla loro quasi totalità – perché nelle nuove condizioni, ci si contini a comportare con la necessaria prudenza”.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.