Nadia Toffa continua a combattere e diventa cittadina di Taranto
Nadia Toffa continua a combattere e diventa cittadina di Taranto

Quasi quotidianamente aggiorna i suoi profili social: per Nadia Toffa la malattia è stata un’occasione per riscoprire se stessa e tutto il calore che il suo pubblico può darle e così non perde occasione per aggiornare i suoi fans sui progressi che sta facendo nella sua battaglia per la vita.

La coraggiosa inviata delle Iene non si nasconde, non maschera il suo corpo segnato dalle chemioterapie, e combatte per sé ed anche per gli altri, per tutti i meno fortunati che non possono ricorrere a tutte le cure più all’avanguardia.

Nadia da anni si interessa alla città di Taranto, ed in particolare al numero esorbitante di malati di cancro a causa della situazione ambientale compromessa e negli ultimi mesi ha contribuito a un’iniziativa grazie alla quale è stato realizzato un reparto per i bambini malati, che potranno così sottoporsi a chemio e radioterapia direttamente in città, senza spostarsi nell’analoga struttura di Bari.

Nadia è anche madrina della campagna “Ie Jesche Pacce Pe Te”, realizzata dal gruppo “Amici del Mini Bar” di Taranto. Ha dato grande risalto alla raccolta fondi, tramite la vendita delle magliette, destinata al reparto di pediatria dell’Ospedale Santissima Annunziata di Taranto.

Proprio per questo suo impegno la Toffa ha ottenuto ufficialmente la cittadinanza onoraria di Taranto, domenica 13 gennaio 2019.

A raccontarlo è stata lei stessa, visibilmente commossa in collegamento radiofonico, a Mattino 5: “Sono orgogliosa di essere diventata tarantina, è una città bellissima che è stata martoriata, ci sono quartieri dove si respirano polveri e i bambini non possono giocare all’aperto. Però so già che saprà rialzarsi perché i tarantini sono fortissimi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Kevin Spacey, il ritorno in pubblico dopo le infamanti accuse

Saranno avvocati e giudici a fare il loro lavoro e a decidere…

Halloween la classifica dei film da vedere: Venerdì 13 è secondo

Quali film scegliere per una notte da “paura” ad Halloween? Secondo la…

Rabbia, usata la saliva di un cane infetto per curare un bambino

La rabbia è una gravissima malattia infettiva a carattere zoonosico (si trasmette…

Francesco Monte e Giulia Salemi: dopo il Grande Fratello l’amore va a gonfie vele

Grandissime notizie per tutti gli appassionati delle storie d’amore nate durante i…