Dicembre 3, 2020

Vaccino antinfluenzale ha ripercussioni sul covid-19?

1 min read
Vaccino antinfluenzale ha ripercussioni sul covid-19

Il vaccino antinfluenzale influisce sulle possibilità di contrarre COVID-19?

Il vaccino antinfluenzale protegge dall’influenza stagionale, non dal coronavirus, ma quest’anno è particolarmente importante evitare l’influenza.

Funzionari sanitari e gruppi medici stanno esortando le persone a sottoporsi al vaccino antinfluenzale o spray nasale, in modo che medici e ospedali non affrontino lo sforzo aggiuntivo di dover curare l’influenza nel bel mezzo della pandemia di coronavirus.

Per non parlare del fattore di confusione: le malattie hanno sintomi precoci così simili che le persone che hanno l’influenza potrebbero erroneamente pensare di avere COVID-19, ha detto il dottor Gregory Poland, uno specialista in malattie infettive presso la Mayo Clinic.

Solo un test può distinguere i due.

Vaccino antinfluenzale ha ripercussioni sul covid-19

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie consigliano il vaccino antinfluenzale a tutti a partire dai 6 mesi di età e suggeriscono di farlo entro la fine di ottobre.

Il CDC dice che il vaccino non farà ammalare di influenza e che la protezione che fornisce richiede circa due settimane per entrare in azione. E il vaccino antinfluenzale non è perfetto ma gli studi dimostrano che se i vaccinati si ammalano, non lo fanno in modo grave.

Alcuni studi nel corso degli anni hanno tentato di collegare il vaccino antinfluenzale ad un aumento del rischio di altre infezioni respiratorie, ma gli esperti dicono che non ci sono prove che siano vere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.