In Italia torna a crescere la disoccupazione

2 min read

Al Governo si sta facendo il “gioco delle poltrone”: Pd e 5Stelle vogliono strappare le poltrone migliori e quindi si sfidano a suon di ultimatum, perdendo tempo prezioso per il paese.

E l’Italia non è certo un paese ce può permettersi di perdere tempo: l’economia stagna, la crescita è inesistente ed ora, dopo alcuni mesi più positivi torna a crescere anche la disoccupazione.

“Dopo cinque mesi consecutivi di crescita – fa notare l’Istat – a luglio l’occupazione è in lieve calo nel confronto mensile. In particolare, diminuiscono, dopo quattro mesi di crescita, i lavoratori dipendenti sia permanenti sia a termine, mentre aumentano gli indipendenti. Nell’ultimo mese si stima un aumento dei disoccupati e una flessione degli inattivi. Nel confronto trimestrale e tendenziale permangono la crescita dell’occupazione e il calo della disoccupazione già osservati nei mesi precedenti”.

L’Istat certifica quindi che la disoccupazione cresce di 0,1 punti attestandosi al 9,9%. Un dato in controtendenza rispetto a quello registrato sui 12 mesi: su base annua il tasso di disoccupazione cala dello 0,4 punti tra gli uomini e dello 0,7 tra le donne.

Le persone in cerca di occupazione sono in aumento (+1,1%, pari a +28 mila unità nell’ultimo mese). La crescita riguarda entrambe le componenti di genere ed è distribuita in tutte le classi d’età ad eccezione dei 25-34enni.

Grazie a questi dati, l’Italia ha il terzo tasso più alto dopo quello della Grecia (17,2% a maggio) e della Spagna (13,9%). E’ quanto emerge dai dati Eurostat sul mercato del lavoro. I tassi di disoccupazione più bassi si registrano invece in Repubblica Ceca (2,1%), Germania (3%) e Polonia (3,3%).

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright 2018 © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.